Realizzazione siti web con Joomla Realizzazione siti web con Joomla

Creazione siti web con Joomla

Creazione siti web con Joomla - 4.7 out of 5 based on 3 votes

Utilizzare Joomla 3.5 ti consente di realizzare dei siti web davvero professionali e in grado di implementare ricche e complesse funzionalità. Scopri come leggendo l'articolo.

Joomla è uno dei migliori content management system (CMS) in termini di funzionalità ed estendibilità e permette di realizzare potenti siti web e solide applicazioni online. Sia che tu voglia una semplice presenza sul web o qualcosa di più lungimirante, questa piattaforma è in grado di realizzare siti accattivanti e che funzionano bene. Molti aspetti, incluse l'usabilità e l'estendibilità, hanno reso Joomla uno dei più popolari software per siti web in circolazione.

 

Ma soprattutto, Joomla è una soluzione open source, quindi fruibile liberamente da tutti. Io mi occupo di realizzazione di siti web a Pescara. La mia agenzia è specializzata in web design, marketing online e social networking. Aiuto le aziende a crescere e prosperare nel mondo digitale grazie alla creazione di siti web di facile usabilità in grado di attirare traffico mirato, aumentare il tasso di conversione e migliorare i risultati del tuo business. Ho scelto Joomla peché è un CMS che si evolve in continuazione e che, grazie al prezioso lavoro di esperti sviluppatori, è sempre più funzionale e facile da usare.

Cos'è Joomla?

il logo di joomlaIl web è ormai affollato da siti web professionali e amatoriali, facili da aggiornare e da gestire, grazie ai CMS (Content Management System) che consentono ai webmaster di svincolarsi dalla conoscenza di complessi linguaggi di programmazione. Un CMS è un software che tiene traccia di ogni contenuto sul tuo sito web, proprio come una biblioteca pubblica tiene traccia dei libri e li archivia. Il contenuto può essere costituito da semplice testo, immagini, musica, video, documenti e così via. Un vantaggio di usare un CMS è che non richiede quasi alcuna conoscenza tecnica di informatica.

Inoltre i CMS sono quasi sempre open source (letteralmente "sorgente aperta"), sono cioè dei software il cui codice sorgente è reso pubblico dagli autori, consentendo così ad altri sviluppatori di apportarvi delle modifiche, per mezzo di apposite licenze d'uso (GPL e derivati), in modo da rendere il prodotto sempre più complesso ed evoluto. Tra i vari CMS disponibili io ho scelto di lavorare con Joomla. Joomla è scritto in linguaggio PHP, usa tecniche OOP (object-oriented programming) e uno schema progettuale (software design pattern), archivia dati in un database server MySQL, MS SQL o PostgreSQL e include caratteristiche come il caching delle pagine, feed RSS, blog, ricerche e un supporto per l'internazionalizzazione delle lingue.

Sul sito Joomla Extension Directory, ormai conosciuto come JED per la sua popolarità, sono disponibli più di 7.700 estensioni (componenti, moduli, plugin), e ve ne sono altri reperibili da altre fonti. Si stima essere il secondo sistema di gestione dei contenuti su Internet, dopo WordPress. Come molte altre applicazioni, Joomla ha bisogno di un ambiente web adatto, come la piattaforma LAMP (Linux Apache MySQL PHP). Molti server sono muniti di pannelli di controllo per l'installazione automatica di Joomla. Su Windows, ad esempio, Joomla può essere installato usando il Microsoft Web Platform Installer, che individua e installa automaticamente dipendenze come PHP o MySQL.

Tra i punti di forza di Joomla vi è la comunità molto attiva, con un forum che supera i 100 mila post al mese, e le estensioni che permettono di incrementare le funzionalità dei siti Joomla. I componenti aggiuntivi, distribuiti in forma compressa, sono di diversi tipi: componenti, moduli, plugin, template. Ciascuno di essi gestisce una specifica funzione. I componenti costituiscono la parte più ampia e complessa delle estensioni. A differenza dei moduli, impiegati per l'implementazione di funzioni elementari, i componenti gestiscono funzionalità molto più complesse che arrivano a coprire l'intera sezione in cui sono installati.

I plugin sono essenzialmente dei gestori di eventi. L'esecuzione di un qualsiasi elemento di Joomla, modulo o componente, può innescare un plugin. La linea che separa i plugin dai componenti può essere talvolta sottile. Può capitare che grandi o avanzati plugin vengano chiamati componenti anche se non controllano un'ampia porzione di pagina. Esistono plugin molto semplici, come l'impaginazione di un'immagine in un testo, o più palesi, come quelli che richiamano le funzionalità di perfezionati editor di testo, oppure che collegano alle parole di un articolo un glossario. I template descrivono il design principale di un sito Joomla. Mentre i CMS gestiscono il contenuto del sito, i template ne determinano lo stile e il layout.

 

La storia: da Mambo a Joomla 3.5

il logo di mamboJoomla è il risultato di una biforcazione di Mambo avvenuta il 17 agosto del 2005. Allora, Mambo era il trademark della Miro International Pty Ltd, che aveva fondato un'organizzazione non-profit con l'obiettivo statutario di finanziare il progetto e difenderlo da eventuali cause legali. Gli sviluppatori asserirono che molte delle disposizioni finanziarie della fondazione violavano gli accordi precedentemente stabiliti dal comitato guida della Mambo, venendo a mancare la dovuta partecipazione dei soggetti interessati e inserendo delle disposizioni contrarie ai principi dell'open source. Gli sviluppatori diedero alla vita al sito web "OpenSourceMatters.org" (OSM) con lo scopo di dare informazioni a tutta la comunità legata al software, dagli user ai programmatori.

In seguito alla lettera scritta dal leader del progetto, Andrew Eddie, e pubblicata sul forum aperto a tutti di mamboserver.com nella sezione annunci, più di mille persone si unirono al sito OpenSourceMatters.org in un solo giorno, scrivendo messaggi in cui esprimevano il loro appoggio e incitamento. Come risultato, il sito web ebbe un cosiddetto effetto Slashdot e il traffico web aumentò in maniera massiccia in breve tempo. Peter Lamont, CEO della Miro, rispose pubblicamente al team di sviluppo in un articolo sulla controversia tra Mambo e Miro sull'open source. Tale evento creò polemiche all'interno della community del software circa la definizione di open source e altri forum riguardanti progetti open source si attivarono pubblicando post relativi alle azioni dei due litiganti. Durante i 15 giorni seguenti alla pubblicazione della lettera del leader del progetto, le squadre di sviluppatori subirono una riorganizzazione, mentre la community divenne ancora più grande.

Eben Moglen, accademico statunitense presidente dell'SFLC (Software Freedom Law Center), da lui stesso fondato nel 2005, assistè all'inizio del team di Joomla nell'agosto del 2005, come indicato in un suo messaggio di quel periodo e da un relativo annuncio dell'OpenSourceMatters. L'SFLC continua a fornire un supporto legale al progetto Joomla. Il 18 agosto Andrew Eddie chiese alla comunità di esprimere dei suggerimenti per il nome da assegnare al progetto. Il team centrale di sviluppatori si riservò però il diritto di prendere la decisione finale, e scelse un nome non proposto dalla community.

Il 22 settembre, il nuovo nome "Joomla" venne annunciato a più di 3 mila sostenitori. Si tratta di un'anglicizzazione del termine swahili "jumla" che vuol dire "tutti insieme" oppure "come entità unica" e che ha un significato simile in arabo, amarico e urdu. Lo stesso giorno vi fu la release di Joomla 1.0, la versione ri-brandizzata di Mambo 4.5.2.3 che combinava alcuni patch di livello medio. Tale versione è definitivamente terminata il 22 luglio 2009, mentre la versione 1.5 è stata la prima ad ottenere il long-term support (LTS) ma non è più supportata da aprile 2012. Nel tempo si sono succedute diverse versioni con nuove tecnologie e funzionalità fino ad arrivare all'ultima versione 3.4. In attesa dell'imminente uscita di Joomla 3.5, di cui non si conosce ancora la data ufficiale, sappiamo però che sarà override, che utilizzerà il Layout e avrà un nuovo sistema di routing.

Joomla si è aggiudicato il premio Packt Publishing Open Source CMS Award per ben tre volte.

 

Esempi di siti web fatti con Joomla

esempio di sito web fatto in joomlaGrazie al suo facile utilizzo e alla possibilità di usufruire di una vasta ed informata comunità, Joomla è uno dei CMS più usati da importanti aziende private, enti pubblici e governi. Ad esempio, ad aver optato per Joomla, dopo un'accurata analisi delle varie alternative disponibili, è stato il Centro delle Informazioni delle Nazioni Unite.

Secondo recenti stime, la diffusione di Joomla in Italia mostra dati incoraggianti ed evidenzia come essa sia più marcata per i siti alla portata di tutti (8%) rispetto a quelli più popolari (6%). Ma vediamo qualche esempio di siti rilevanti che hanno scelto Joomla.

- L'associazione nazionale pubbliche assistenze: Anpas.org

- Bureau of Industry and Security: bis.doc.gov

- Comitato Roma 2024: 2024roma.org

- Istituto Italiano di Tecnologia: Iit.it

- Harvard: harvard.edu

- Conserve e prodotti Cirio: Conserveitalia.it

- Regione Piemonte: Regione.Piemonte.it

- Fondazione IBM: Fondazioneibm.it

- Università di Pisa: UniPi.it

- Federconsumatori.it

- Agenzia per il lavoro OpenjobMetis: Openjob.it

- Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite: www.unric.org

 

Costo di un sito web Joomla

costo realizzazioneInnanzitutto bisogna premettere che i siti non sono tutti uguali, ma, anzi, possono variare enormemente tra di loro e avere diversi scopi; di conseguenza, anche il costo per realizzarli può variare in maniera considerevole in funzione del livello di funzionalità e di design desiderati dal cliente. Joomla è un CMS open source disponibile sul suo sito ufficiale e scaricabile praticamente a costo zero.

Tuttavia, quando ci si rivolge ad un web,aster, bisogna mettere in conto il tempo che questo dedicherà alla realizzazione del sito web in modo che sia conforme alle esigenze del cliente. Inoltre, pur essendo infinitamente meno costoso del listino di un programmatore grazie all'eccellente lavoro del team di sviluppatori di Joomla, realizzare un sito web ha comunque i suoi costi.

Alcuni professionisti hanno tariffari da capogiro, per questo è meglio conoscere le tariffe mediamente applicate sul mercato e quali sono i fattori che incidono maggiormente sul costo finale di un sito web. In questo modo potrete verificare di persona che le mie tariffe sono davvero convenienti. I costi di realizzazione di un sito web, oltre che da un web developer all'altro, dipendono da alcuni fattori, tra cui troviamo:

- la registrazione del dominio;

- l'hosting;

- la personalizzazione del template;

- l'installazione di componenti aggiuntivi, moduli, plugin.

- web marketing;

- social media marketing.

preventivoPrima di procedere con qualsiasi altra operazione, hai bisogno di un indirizzo per il tuo sito web, ovvero di un dominio Internet registrato e attivo. Poi dovrai scegliere un hosting provider (ad esempio, JoomlaHost.it, Aruba.it, Register.it) con i dati di accesso al server. Il costo dell'hosting per il tuo sito Joomla dipende dal provider del server. Vi sono servizi di hosting gratis che non consentono però la registrazione del dominio, ma che forniscono un indirizzo in cui è presente il nome del servizio e dotato di numerose restrizioni. Talvolta è meglio spendere un po' di più per un buon hosting provider piuttosto che risparmiare a tutti i costi e per doversene pentire successivamente.

Nel realizzare un preventivo per un sito Joomla, bisogna innanzitutto verificare se per soddisfare le esigenze del cliente sarà sufficiente utilizzare il materiale gratuito, oppure se occorrerà preventivare l'uso di estensioni a pagamento. Bisogna poi calcolare il monte ore che il progetto richiede e che varia a seconda delle richieste del cliente. Se, ad esempio, è quest'ultimo a fornire la grafica, non ci vorrà molto tempo a realizzare il template; ma nel caso in cui il web designer debba stendere il progetto grafico partendo da una bozza revisionata (in genere più volte) dal cliente ci vorrà molto più tempo.

Altra spesa riguarda la messa a punto di un'efficace strategia di web marketing, che include, ad esempio, il posizionamento SEO, la targetizzazione del pubblico, la multi-canalità e così via. Anche se Joomla è un CMS super performante che il cliente può facilmente gestire in autonomia, il software va aggiornato e sarà dunque necessario preventivare anche i costi relativi alla manutenzione tecnica periodica. Quest'ultimo è un elemento che molti clienti dimenticano spesso di mettere nel budget. Il grado di manutenzione necessaria dipende dalle aspettative inerenti al progetto. È sempre raccomandabile avere un web master a disposizione se dovessero esserci dei problemi da sistemare.

Inoltre, se hai bisogno di lavoro addizionale, come creare nuove immagini, mantenere la continuità dei social media o delle newsletter, aggiungere nuovi contenuti, non stupirti se il prezzo sale. Ricorda quindi che i prezzi di un sito web fluttuano in base a diverse variabili. Metti in conto di spendere da qualche centinaio a poche migliaia di euro a seconda del tipo di sito che hai in mente di realizzare. La mia agenzia è in grado di fornirti professionalità e trasparenza.

Sul mio sito potrai trovare tutti i costi relativi alla realizzazione di un sito web e ai servizi di social networking e web marketing suddivisi in tre categorie (base, standard e pro) a seconda della complessità del servizio offerto.

 

Template per Joomla

template joomla professionaleTra i vantaggi dei CMS vi è quello di poter impaginare in modo del tutto personale il proprio sito. I template di Joomla costistuiscono fondamentalmente il guscio di un sito web; essi comprendono una serie di file che ne determinano la grafica una volta che il contenuto e i moduli sono stati messi al loro posto. Un template di Joomla definisce essenzialmente elementi come il font, i colori, lo stile del menu, i controlli di navigazione, l'intestazione e lo sfondo, ma anche il layout di base, come la divisione in colonne e la posizione dei moduli. Un template non è però identificabile con il sito in sé e per sé, ma è più precisamente descrivibile come la base su cui l'aspetto e il layout del sito sono formati.

I contenuti sono del tutto indipendenti dalla grafica: i template offrono infatti la possibilità di separare completamente il contenuto di un sito dal suo design. Ciò permette di cambiare velocemente template con solo una piccola quantità di modifiche necessarie al back end anziché dover ricostruire completamente il sito dalle fondamenta. Un CMS come Joomla ti dà questa possibilità. Ciò che è invece inseparabile dal contenuto è la struttura di un sito, anche identificata come layout. Per intenderci, rispetto alla disposizione verticale degli oggetti nella pagina, possiamo avere layout a una, due o tre colonne; in base al comportamento rispetto alla finestra del browser, distinguiamo il layout fisso, elastico o fluido.

Mentre alcuni template offrono un elevato grado di controllo della grafica da parte degli user, altri sono significativamente più rigidi. Template progettati con una struttura che offre agli utenti molte opzioni di personalizzazione, come Gantry, consentono di riorganizzare e riconfigurare il design di un sito senza dover modificare direttamente il codice del template. È anche possibile modificare un template esistente in modo da farlo apparire leggermente diverso a seconda della pagina a cui si accede. Per esempio, molti sono sono progettati con una grafica diversa per la home page rispetto alle altre pagine. Potresti anche non volere che alcuni elementi compaiano in specifiche aree del sito.

Duplicando lo stile del template e assegnando un layout adattato a pagine specifiche, sarai in grado di farlo con facilità. Alcuni siti dove è possibile trovare un gran numero di template per Joomla gratuiti sono:


- Joomla24.com

- Themebase.com

- joomla2u.net

- Best of Joomla

Se invece preferisci dei template più professionali, ottimizzati e aggiornati con frequenza e curati nei dettagli, li puoi trovare su:

- RocketTheme

- YouJoomla.com

- JoomlaArt

- TemplateMonster

- Shape5 Templates

- JoomlaBamboo

e molti altri ancora.

 

Realizzare un E-commerce con Joomla: cos'è VirtueMart

e commerce con joomlaPer costruire piattaforme di e-commerce con Joomla è necessario scaricare il componente VirtueMart, un software open source a costo zero che consente di realizzare un negozio online professionale in maniera semplice e con una grafica altamente personalizzata. Il noto componente Joomla per e-commerce è nato nel 2003 con il nome di phpShop for Mambo e venne rilasciato per la prima volta con il nome VirtueMart nel dicembre 2005.

Si tratta di un sofware facile da configurare e con un'interfaccia decisamente integrata nel mondo Joomla; infatti, proprio come il CMS, è scritto in linguaggio PHP e usa il db MySql. Permette di gestire una quantità illimitata di prodotti, i quali possono essere distribuiti in diverse categorie e sottocategorie.

Le sue caratteristiche principali sono:

- Facilità di configurazione

- Supporto di un numero illimitato di prodotti

- Supporto di tutte le monete

- Associazione di immagini ai prodotti

- Report immediati

- Spedizioni personalizzabili

- Calcolo della percentuale di sconto e del totale.

Il primo passo da compiere per realizzare il tuo negozio virtuale con Joomla è quello di installare correttamente VirtueMart dalla versione italiana del sito. Insieme al file compresso del paccheto troverai anche una serie di estensioni addizionali facoltative. Gli elementi da scaricare sono: la guida di installazione, il componente com_virtuemart; i plugin che consentono di visualizzare le immagini, il prezzo e il collegamento ai prodotti e che permettono di ottimizzare la ricerca degli articoli; la cartella dei moduli. Con Virtuemart si ha una gestione completa dei prodotti. Questi possono infatti essere organizzati in categorie e sottogategorie, ordinati a piacimento, associati a immagini, file PDF, attributi quali taglie e colori, e molto altro.

È inoltre possibile creare dei gruppi di acquirenti, dal default shopper ai clienti di livello oro, ed associare ai prodotti prezzi specifici a secondo del gruppo. L'interfaccia è integrata all'ambiente Joomla ed è facilmente intuibile. In essa vengono visualizzate statistiche immediate relative al numero dei clienti, degli ordini, dei prodotti più venduti, e così via. L'utente potrà comodamente gestire da front end tutte le funzioni. Vi è inoltre la possibilità di aggiungere ulteriori funzionalità.

VirtueMart consente di avere una gestione completa dell'ordine e di notificare vial e-mail al cliente lo stato del medesimo. Per ogni sistema di pagamento vi è una diversa configurazione. Un'altra caratteristica estremamente importante per un negozio elettronico è la presenza del plugin SEF-SEO che consente un'ottimale posizionamento sui motori di ricerca.

 

Creare un blog con Joomla: K2 e le sue funzionalità

k2 componente blog joomlaPer creare un blog con Joomla è necessario scaricare l'estensione K2, uno strumento minuzioso e facile da usare che permette di creare contenuti personalizzati. Questo significa poter facilmente inserire immagini, allegati, video, ecc. e aggiungere dei campi che rendano il nostro portale aderente agli obiettivi prefissati, in modo similare a CCK per Drupal. Rispetto al classico sistema di Joomla per pubblicare gli articoli, vi sono differenze sostanziali come il layout, l'implementezione dei tag e moltre altre funzionalità.

Ma, soprattutto, viene oltrepassato il concetto di sezione/categoria tipico del sistema core di joomla ed è possibile creare e organizzare i contenuti in categorie a livelli nidificati. Le categorie possono essere personalizzate; questo ti permette, ad esempio, di adottare uno specifico template per ognuna di esse.

Per quanto riguarda l'impaginazione degli articoli, possiamo decidere quanti articoli vogliamo siano visualizzati in una pagina, il numero di colonne, le dimensioni delle immagini, quali elementi di un articolo mostrare (titolo, data, link per feed RSS, ecc.). Inoltre possiamo ordinarli seguendo diversi criteri, ad esempio per popolarità, cronologia, per titolo, o a caso.

Come al solito, sarà necessario scaricare il componente dal sito ufficiale e installare dal pannello di amministrazione sia il componente che i plugin e i moduli. Poiché k2 è estendibile con campi aggiuntivi al suo formato base, potrai creare facilmente tipologie di contenuti specifici per categorie, ad esempio articoli, blog post, portfolio, pagine relative a prodotti e così via. Le sue principali caratteristiche sono:

- categorie a livelli nidificati;

- gestione dei commenti, integrata con Google reCaptcha & Akismet;

- gestione dei tag;

- immagini rilevanti per articoli/cataloghi;

- ridimensionamento delle immagini fino a 6 misure configurabili;

- galleria immagini;

- video;

- allegati;

- pagina profilo per autori;

- intelligenti ACL per stesura front end;

- sistema plugin per estendere categorie e moduli per utenti;

- redazione front end basata su AJAX;

- moderazione dei commenti.

K2 supporta completamente le API (application programming interface) di Joomla, il che significa che ogni plugin di Joomla funziona in modo appropriato nei componenti e moduli di K2, sia nella parte visibile all'utente che nel back end.

 

Conclusioni

In conclusione, per quanto riguarda i CMS, Joomla è attualmente la miglior soluzione, tra usabilità e capacità di evoluzione. Altri CMS, come Wordpress, sono più facili da usare ma hanno una possibilità di estensione limitata; altri ancora, come Drupal, sono più sofisticati, ma sono per questo più difficili da gestire da parte degli utenti.

Per questo, ti consiglio vivamente l'utlizzo di Joomla per la realizzazione di un sito web professionale. Perché dovresti rivolgerti a me? Perché ti offro strumenti efficaci in grado di garantire un'ottima user experience ed efficaci strategie di marketing che rivolgono particolare attenzione all'aspetto comunicativo, al fine di aumentare la tua visibiltà online. Pronto per la tua prossima mossa? Non esitare a contattarmi.

Letto 4116 volte Ultima modifica il Venerdì, 23 Dicembre 2016 11:43
Roberto Ettorre

Mi chiamo Roberto Ettorre, mi occupo di ottimizzazione SEO e realizzazione siti web. Realizziamo insieme il tuo prossimo progetto? Se vuoi saperne di più contattami.

Mantieniti aggiornato, iscriviti alla Newsletter!

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità di Web marketing
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali *
Please wait